DETROIT
Sigaretta elettronica, ragazzo sottoposto a trapianto doppio di polmoni: «Organo rovinato da svapo»
Sigaretta elettronica, ragazzo sottoposto a trapianto doppio di polmoni: «Organo rovinato da svapo»

Ennesima tragedia negli Stati Uniti a causa delle sigarette eltettroniche. Ha solo 17 anni il primo paziente americano ad aver ricevuto un trapianto doppio di polmoni a causa della malattia respiratoria legata all'uso delle e-cigarette: a rivelare l'età del giovane sono stati gli stessi medici del Henry Ford Hospital di Detroit che hanno eseguito la delicatissima operazione durata più di 6 ore. «Senza il trapianto il giovane stava per morire», ha detto Hassan Nemeh, direttore del team di chirurghi toracici, aggiungendo: «dopo 20 anni eseguendo trapianti non avevo mai visto un quadro polmonare simile a questo, l'infiammazione era ovunque, molti tessuti dell'organo erano morti, altri cicatrizzati.

Sigarette elettroniche, potenziali rischi per il cuore: l'allarme dei ricercatori

Sigaretta elettronica, dagli Usa: vitamina E acetato è la forte causa di malattie


I polmoni erano come paralizzati». L'ospedale non ha voluto rivelare se il paziente aveva usato sigarette elettroniche solo con nicotina o contenenti anche THC, la sostanza attiva della cannabis. Di recente i Centri per il controllo delle malattie Usa hanno individuato tra le cause della misteriosa patologia l'acetato di vitamina E, utilizzato per lo più nelle e-cig con Thc.

 

Mercoledì 13 Novembre 2019, 19:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
staibene.it