IL BLITZ
Roma, cibi scaduti: sequestrati 80 chili di alimenti in un pub tra Cassia e Flaminio
I controlli della polizia locale

Rumori, cibi scaduti, alcol fuori orario: dopo il grido d'aiuto lanciato dai residenti della zona Flaminio e Corso Francia, sono scattati i controlli. Così nella zona nord della città sei persone di nazionalità sudamericana fermate e sanzioni per oltre 20 mila euro ai locali. In uno dei pub verificati sono stati posti sotto sequestro 80 chili di alimenti per mancata osservanza delle norme sull'etichettatura dei prodotti. Presidiate anche le principali piazze e vie del centro storico con accertamenti presso vari esercizi dove sono state rilevate irregolarità amministrative per maggiori occupazioni di suolo pubblico, musica ad alto volume, buttafuori irregolari e violazioni del regolamento di polizia urbana su orari e modalità di somministrazione degli alcolici.

Nell'area della stazione Termini, sono stati individuati due locali che somministravano alcolici dopo le 3 del mattino: emessa nei confronti dei responsabili una sanzione amministrativa di circa 7000 euro ciascuno, insieme ad una segnalazione all'autorità competente per i relativi provvedimenti di legge. Più di 3.000 i controlli effettuati anche in altre zone della città, da Trastevere, Testaccio, San Lorenzo, Piazza Bologna fino al quartiere Ostiense: 150 gli accertamenti per la guida in stato di ebbrezza, con due le persone denunciate perchè trovate con un valore oltre il limite consentito e due patenti ritirate . Oltre 140 i veicoli sorpresi per eccesso di velocità, 1300 le sanzioni per sosta irregolare e altre cento le auto rimosse. Dodici le contestazioni per mancato rispetto dell'art 28 del regolamento di Polizia Urbana sulla somministrazione e vendita al dettaglio di alcolici.

Lunedì 30 Settembre 2019, 11:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
staibene.it