LO STUDIO
L'aumento di peso fa salire fino al 50% in più il rischio cancro
L'aumento di peso fa salire fino al 50% in più il rischio cancro

Gli adulti che aumentano gradualmente di peso hanno un rischio fino al 50% più alto di contrarre un cancro, rispetto a chi ha mantenuto un peso stabile durante l'età adulta. E' il risultato di uno studio del Cancer Council of Victoria che ha seguito 30.500 adulti per periodi fino a 30 anni, studiando l'associazione fra la misurazione dell'indice di massa corporea durante l'età adulta e l'incidenza di cancro legato all'obesità.

Secondo lo studio, chi è diventato gradualmente in sovrappeso con l'età ha un rischio maggiore del 30% di contrarre uno o più di 13 tipi di cancro, mentre per chi diventa obeso l'aumento di rischio arriva al 50%. Sono classificati in sovrappeso gli adulti con un indice di massa corporea oltre 25, e obesi se l'indice è più di 30. I tipi di cancro più strettamente associati all'aumento di peso sono quelli che colpiscono l'esofago, il seno, il fegato, la cistifellea e la tiroide, oltre al cancro al pancreas, alle ovaie, al mieloma multiplo, del cardias gastrico, di cancro endometriale. Secondo il direttore di epidemiologia del Cancer Council Roger Milne, i risultati dello studio si aggiungono a una crescente serie di evidenze sui legami fra dimensioni corporee e cancro.

 
«Dopo il fumo e l'esposizione al sole, i più importanti fattori di rischio di cancro sono la dieta, l'attività fisica e le dimensioni corporee» ha detto nel presentare lo studio. «Questi dati sono un forte richiamo all'importanza di mantenere un peso sano attraverso l'età adulta».  Una delle forme più pericolose di grasso è quello viscerale che si forma attorno agli organi del corpo. E non è solo la perdita di peso che lo può ridurre, ma anche l'attività fisica, ha aggiunto Milne, che ha espresso particolare preoccupazione sull'impatto delle bevande zuccherate sull'aumento di peso.  «Oltre a muoversi di più e a mantenere una dieta sana, incoraggiamo tutti a eliminare le bevande zuccherate. E' anche importante conoscere le proprie misure dell'indice di massa corporea e sapere come mantenerlo a un livello stabile», ha aggiunto.

Giovedì 10 Ottobre 2019, 22:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
staibene.it