LA RICERCA
Il cioccolato fondente è antinfiammatorio e antistress
Il cioccolato fondente è antinfiammatorio e antistress

Mangiare cioccolato fondente ad alta concentrazione di cacao (per un minimo del 70%) ha effetti positivi sui livelli di stress e sull'umore, sulla memoria e contro le infiammazioni. A esserne convinti sono i ricercatori della californiana Loma Linda University che hanno studiato l'effetto del cacao sulla salute cognitiva, endocrina e cardiovascolare. I risultati del loro lavoro sono stati presentati all'Experimental Biology di San Diego. Nell'analisi è stato preso in considerazione cioccolato con un minimo del 70% di cacao e con il 30% di zucchero di canna biologico.

«Per anni abbiamo esaminato l'influenza del cioccolato fondente sulle funzioni neurologiche dal punto di vista del contenuto di zucchero - ha detto Lee S. Berk, docente e ricercatore in psiconeuroimmunologia e scienze alimentari - Maggiore è la concentrazione di cacao, maggiore è l'impatto positivo sulle attività cognitive, sulla memoria, sull'umore, sul sistema immunitario».

Era già noto come i flavonoidi del cacao fossero antiossidanti e agenti anti-infiammatori, con meccanismi utili per la salute del cervello e per il sistema cardiovascolare. I risultati dello studio mostrano che il consumo di cacao agisce sulle risposte immunitarie e sui geni coinvolti nella percezione sensoriale, sviluppando l'iper-plasticità cerebrale (quella capacità che permette all'encefalo di modificare la struttura in relazione dell'attività dei propri neuroni). Così, spiegano i ricercatori, migliora anche l'elaborazione cognitiva, l'apprendimento, la memoria.

Mercoledì 25 Aprile 2018, 21:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
staibene.it