MALATTIA IGNOTA
Batterio "mangia carne" si diffonde in Australia: lo portano le zanzare, è allarme
Batterio

Cinque casi di ulcera di Daintree, conosciuta anche come ulcera del Buruli, sono stati riscontrati a Cairns, città dell'Australia nord-orientale. La terribile malattia, che "mangia" letteralmente la carne di chi la contrae, è causata da un batterio trasportato dalle zanzare. Il batterio rilascia una tossina che indebolisce il sistema immunitario e porta alla morte delle cellule dei tessuti, generalmente su braccia e gambe. Se diagnosticata in tempo, l'ulcera può essere debellata con una cura antibiotica ma, in caso contrario, può essere necessario l'asportazione del tessuto infetto con un'operazione chirurgica.

LEGGI ANCHE Invasione di coccinelle asiatiche. Esperti britannici: «Portatrici di un fungo, tenere le finestre chiuse»

Il dottor Avishek Singh, della James Cook University, ha esaminato circa 17mila zanzare e ha scoperto che alcune di queste trasportano il batterio nell'apparato boccale. «Se si viene infettati dal batterio oggi, questo può impiegare fino a sei mesi a manifestare sintomi», ha spiegato ai media locali. Si sa tuttavia ancora molto poco su questa malattia, che colpisce principalmente in Africa, sud America, Asia e isole del Pacifico. Non è la prima volta che il batterio "mangia-carne" si spinge in Australia: nel 2011 furono registrati 60 casi. L'infezione, nei casi più gravi, può portare gravi complicazioni come febbre alta ed encefalite, che a loro volta possono comportare danni cerebrali permanenti e morte.

Venerdì 19 Ottobre 2018, 19:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
staibene.it