ORBETELLO
Baby calciatore muore a 16 anni, Edoardo stroncato in pochi mesi da un tumore
Baby calciatore muore a 16 anni, Edoardo stroncato in pochi mesi da un tumore

È morto a 16 anni Edoardo Bertocci, giovanissimo e talentuoso calciatore dell’asd Nuova Pescia Romana 2004. Si è spento poco dopo mezzogiorno, dopo aver perso la sua battaglia contro un tumore che lo aveva colpito da alcuni mesi. Il ragazzo abitava insieme ai genitori nella sua casa di Pescia Fiorentina, una frazione del comune italiano di Capalbio, nella provincia di Grosseto, in Toscana. e aveva compiuto 16 anni pochi giorni fa. Dopo aver vestito i colori biancorosso nella squadra del Capalbio, dal 2017 giocava nel settore giovanile della Nuova Pescia Romana. Era un ragazzo amato e ben voluto da tutti, un giovane calciatore serio e determinato. Una determinazione che ha sempre dimostrato anche nell’affrontare la sua malattia.

Muore di leucemia a 15 anni, Alessio era una giovane promessa del calcio
Morto il figlio di Cafu, Totti commosso su Instagram: «Non è possibile, l'ho visto crescere»



I problemi di salute sono arrivati a marzo e hanno costretto Edoardo a fermarsi. Ma la sua passione era troppo forte e il ragazzo ha sempre detto di voler tornare al più presto. Edoardo ha affrontato con forza le cure a cui ha dovuto sottoporsi nei mesi scorsi proprio anche per la voglia di tornare in campo. Purtroppo le terapie a cui si è sottoposto non hanno avuto l’effetto sperato ed Edoardo ha perso la sua partita più importante.

Nei giorni scorsi, il parroco di Borgo Carige, don Marcello Serio, aveva invitato i parrocchiani a pregare per Edoardo e per la sua famiglia. Nelle ore precedenti alla sua morte le condizioni di Edoardo sono precipitate. Il giovane è stato portato al Meyer a Firenze dove è morto ieri, lunedì 30 settembre. I funerali del ragazzo saranno celebrati domani, mercoledì 2 ottobre, alle 15,30 nella chiesa di Borgo Carige. La salma di Edoardo arriverà all’obitorio di Orbetello oggi pomeriggio.


 

Martedì 1 Ottobre 2019, 17:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
staibene.it