CHILI DI TROPPO
Uova di Pasqua troppo presto nei negozi: “rischiose tentazioni” per la linea
Uova di Pasqua troppo presto nei negozi: “rischiose tentazioni” per la linea

I supermercati sono stipati di uova di Pasqua e altri dolci legati alla festività troppo presto rispetto all'evento pasquale, e questa tendenza del marketing mette a rischio la salute dei consumatori a colpi di tentazioni insalubri da scartare ben prima della Santa Domenica. Riportata sulla BBC Health, è la denuncia di Shirley Cramer, direttore esecutivo della Royal Society for Public Health (RSPH - un organo britannico di salute pubblica) che afferma: «Siamo consapevoli che le occasioni speciali come la Pasqua rappresentano un periodo di indulgenza e tentazioni di gola. Però è chiaro che molti negozi e supermarket spingono i prodotti legati alla festività troppo presto rispetto alla data stessa dell'evento».

  Un uovo di Pasqua di circa 250 grammi contiene qualcosa come 1375 calorie, cioè ben oltre la metà del fabbisogno calorico giornaliero di una donna (2000 calorie) e di un uomo (2500). E il pericolo dell'assalto delle uova al supermercato ben prima di Pasqua non è fittizio, infatti in un'indagine su 2000 persone condotta in Gran Bretagna è emerso che almeno la metà degli intervistati ha già comprato e mangiato almeno un uovo di Pasqua.  «Se i supermercati prendessero sul serio l'epidemia di obesità - conclude Cramer - potremmo raccomandare ai rivenditori di modificare queste strategie di marketing nell'interesse della salute pubblica».

Mercoledì 3 Aprile 2019, 16:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
staibene.it